Isole ed arcipelaghi di Sicilia

Lampedusa, Isola dei Conigli

Inquadramento territoriale

Il distretto territoriale Isole ed Arcipelaghi di Sicilia è composto da 94 associati e dai comuni di Pantelleria, Favignana (dell’arcipelago della Egadi), Lampedusa e Linosa (dell’arcipelago delle Pelage), ed infine Malfa, Santa Marina Salina (nell’isola di Salina) e Lipari (quest’ultime dell’arcipelago delle Eolie). La sede legale del distretto è ubicata preso il comune di Lipari con una succursale aperta a Palermo, presso URAS Federalberghi Sicilia, così da poter essere vicino al polo politico-amministrativo regionale. L’intero territorio comprende una superficie di 281,5 km2 con una popolazione complessiva pari a 25.455 abitanti censiti nel 2010. Tutti gli arcipelaghi sono collegati ai principali porti siciliani: Favignana e Pantelleria a Trapani, Lampedusa e Linosa a Porto Empedocle e l’arcipelago Eoliano al porto di Milazzo, di Tropea (in Calabria) e Napoli (in Campania).  Tra i principali collegamenti aerei troviamo gli aeroporti di Palermo e Catania, gli aeroporti minori di Trapani, Pantelleria, Lampedusa e Comiso con tempi di percorrenza che vanno dalle 2 alle 3 ore. I tre arcipelaghi appartenenti al distretto basano la propria economia (per quanto strano possa sembrare) sull’attività agricola. La coltivazione di uva, olive e dei sempre più apprezzati capperi locali, il Moscato di Pantelleria ed il Moscato Passito di Pantelleria prodotti esclusivamente in loco con uve del vitigno “Zibibbo” (nome derivante dalla dominazione araba che significa appunto uva passita), riconosciuti vini DOC nel 1971, la Malvasia di Lipari (prodotta anche nelle varianti Passito e Liquoroso) riconosciuta DOC nel 1973. La pesca, seppur marginale, è stata messa con gli anni da parte al fine di favorire la ripopolazione delle specie marine lasciando spazio all’economia legata al mondo del turismo che, sebbene ridotta solo al periodo estivo, procura un grosso giro d’affari alla popolazione autoctona che ogni anno investe sempre più nel migliorare e proporre nuovi servizi ai vari viaggiatori. Da non sottovalutare l’incidenza della precaria gestione degli sbarchi clandestini che ogni anno, a ridosso del bel tempo si verificano sull’Isola di Lampedusa, che influenzano non poco le prenotazioni turistiche più a causa dei media che ad un’inefficienza gestionale locale.

Analisi della domanda

La domanda turistica del territorio di riferimento rispecchia l’andamento di quella regionale che concentra, infatti, la propria presenza nel territorio durante il periodo estivo, mossa, per lo più, da un turismo italiano. Notiamo infatti, dalle elaborazione dei dati turistici forniti dalle varie province, come le presenze nel 2012 sono state di 890.194 (sia italiane che straniere) a fronte delle 922.803 dell’anno precedente, con una perdita di oltre 30 mila presenze in un anno, preferendo sempre più le strutture alberghiere (come si può notare dalla figura seguente), anche se queste hanno registrato un calo rispetto al 2011 alla quale si affermavano con un 83%.

Grafico 1: Tasso di Densità ricettiva Distretto Turistico Isole e Arcipelaghi di Sicilia, 2012

Fonte: Elaborazioni Pythia

Per quanto riguarda la stagionalità possiamo invece notare come sono particolarmente ambiti i mesi caldi, confermando la destinazione per un turismo di tipo balneare. Si nota infatti come gli arrivi del 2012 oscillavano dalle 7 mila nel mese di Gennaio, fino a quasi 10 mila nel mese di Dicembre, registrando dei picchi massimi durante i mesi di Giugno (con 74.303 arrivi), Luglio (con 83.063 arrivi) ed infine Agosto, che si conferma il mese di punta con presenze che superano i 111 mila (vedi figura 2).

Grafico 2: Trend Stagionale 2012 per provenienza del distretto Isole ed Arcipelaghi di Sicilia

2

Fonte: Elaborazioni Pythia

Le presenze registrate durante il 2012 sono fortemente concentrate sulle isole Eolie, dove infatti possiamo riscontrare le 450 mila presenze negli ultimi due anni, queste seguite dall’arcipelago delle Egadi (che nel 2012 hanno registrato 19 mila presenze) dalle Pelage ed infine Pantelleria (visto come comune singolo) (vedi figura seguente).

Grafico 3: Confronto Presenze 2011-2012 per Arcipelago

3

Fonte: Elaborazione Elaborazioni Pythia

Continuano ad essere italiani, i turisti che alloggiano presso il territorio preso in esame, mentre rimangono una forte minoranza gli stranieri, i quali preferiscono mesi primaverili come Marzo, Aprile e Maggio, incidendo maggiormente sul complesso eoliano (il più numeroso dei presenti in Sicilia) e sull’arcipelago delle Pelage, il quale comprende la sempre più ambita Lampedusa (caratterizzata da un turismo di tipo familiare) (vedi tabella seguente).

Tabella n.1: Trend delle presenze 2012 suddivise per Arcipelago

4

Fonte: Elaborazioni Pythia

Possiamo quindi dedurre che gli stranieri sono mossi probabilmente da un turismo di tipo culturale e non balneare, sebbene quest’ultimo rimane al primo posto (come viene dimostrato da uno studio dell’Osservatorio Nazionale del Turismo). Si preferiscono quindi vacanze sempre più brevi, con alloggio stabile sull’isola principale così da poter visitare le più importanti destinazioni siciliane attraverso mini tour dedicati alla parte occidentale o orientale dell’isola. L’analisi dimostra come il distretto turistico preso in esame si configura abbastanza competitivo rispetto al turismo culturale, grazie alla sua ricca storia che rispecchia, in tutte le sue fasi, le varie colonizzazioni siciliane. Possiamo infatti trovare resti di villaggi preistorici, così come edifici di epoca greca e romana e le diverse chiese bizantine presenti sulle varie isole che diventano punto focale del centro abitato e dei suoi visitatori. Negli ultimi anni, però si è registrato un forte aumento d’interesse dal mondo del cinema, scegliendo i vari scenari naturali degli arcipelaghi siciliani come set location per le nuove pellicole. Sono un esempio “Il Commissario Lo Gatto” (con Lino Banfi), “L’Isola dei Segreti – Koré” del 2009, “L’Isola di Costanza Quadriglio” del 2003 con la partecipazione straordinaria dello scrittore napoletano Erri De Luca, “C’è Sempre un Perché” del 2012 con la partecipazione di Maria Grazia Cucinotta, ed in fine “Viola di Mare” del 2009 trasposizione cinematografica del libro di Giacomo Pilati, autore trapanese.

Analisi dell’offerta

Il distretto turistico Isole ed Arcipelaghi di Sicilia, secondo i dati della Regione Siciliana, presenta un tasso di ricettività complessiva pari a 52%, (36% alberghiera e 16% extra-alberghiera). Sul totale di 412 strutture presenti nel Distretto, il 59% è costituito da strutture extra-alberghiere ed il 41% da esercizi alberghieri.

Grafico 4. Numero strutture ricettive alberghiere ed extra-alberghiere nel Distretto Isole ed Arcipelaghi di Sicilia

Numero strutture ricettive nel Distretto Isole

Fonte: Elaborazioni Pythia

Sul territorio mancano alcune categorie di ospitalità (come gli ostelli della gioventù) ma sono presenti numerosi Bed and Breakfast, alberghi 3 stelle e residence turistico-alberghieri. La formula di ospitalità che riscuote più successo è rappresentata dagli alloggi in affitto. Il grafico seguente elenca tutte le tipologie di strutture ricettive presenti nel Distretto:

Grafico 5. Numero strutture ricettive per tipologia presenti nel Distretto Isole ed Arcipelaghi di Sicilia

Numero strutture ricettive per tipo nei comuni del Distretto Isole

Fonte: Elaborazioni Pythia

Tra i comuni che compongono il Distretto, Lipari detiene il maggior numero di strutture ricettive, seguita a distanza da Lampedusa-Linosa e Favignana. Gli altri comuni si distanziano ulteriormente.

Grafico 6. Totale strutture ricettive nei comuni del Distretto Isole ed Arcipelaghi di Sicilia

Totale strutture ricettive nei comuni Distretto Isole

Fonte: Elaborazioni Pythia

Nel dettaglio, le location con il più alto numero di alberghi sono Lipari, Lampedusa-Linosa e Favignana, seguite a distanza da Pantelleria, Santa Marina Salina e Malfa, confermando il trend visto precedentemente per le strutture ricettive nel loro totale.

Grafico 7. Totale strutture alberghiere nei comuni del Distretto Isole ed Arcipelaghi di Sicilia

Totale strutture alberghiere nei comuni del Distretto Isole

Fonte: Elaborazioni Pythia

Dal grafico relativo alle strutture extra-alberghiere, si noti che Lipari continua a detenere il primo posto con ben 138 strutture (57%) sul totale. Gli altri comuni si distanziano molto: Favignana ne ospita sul territorio solo 38, La Malfa 6. Ovviamente i dati devono essere rapportati alle dimensioni delle Isole; La Malfa e Santa Marina Salina sono difatti le più piccole per dimensione (circa 8kmq).

Grafico 8. Totale strutture extra-alberghiere nei comuni del Distretto Isole ed Arcipelaghi di Sicilia

Totale strutture extra alberghiere nei comuni del Distretto Isole

Fonte: Elaborazioni Pythia

La Destination Reputation del Distretto Isole di Sicilia

Opinioni, commenti, feedback degli utenti hanno prodotto ben 14.687 recensioni riguardanti il distretto turistico Isole e Arcipelaghi di Sicilia. Le 152 strutture ricettive recensite premiano il distretto con un punteggio di 8,6 su 10 scaturito dalla media delle recensioni analizzate. Dunque, un’ottima “reputazione” per la destinazione, anche se non tra le più alte in Sicilia.

Grafico 9. Recensioni, media, e strutture del distretto turistico Isole di Sicilia.

Fonte: Elaborazione Figaro Brand Reputation

Analizzando la media delle recensioni totali calcolata per ogni comune, Santa Maria Salina e La Malfa raggiungono le medie più alte. Tuttavia nessun comune scende sotto la soglia di 8,0.

Analizzando in particolare i dati riguardanti TripAdvisor e Booking.com – tra i principali più famosi siti di recensioni -, tutti i comuni, ad eccezione di Pantelleria, registrano medie che si discostano poco tra loro.

Altro dato interessante è il numero di recensioni per ogni comune: Lipari presenta il numero di recensioni più cospicuo, seguita da Favignana con recensioni superiori a 4.000. I restanti quattro comuni si collocano in un range che va da poco meno di 500 a poco più di 1.000 recensioni registrate.

Fonte immagine: http://commons.wikimedia.org/wiki/Image:Isola_dei_Conigli.JPG?uselang=it#filelinks

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...