#LoSapeviChe: Isole di Sicilia

DR_logo-1Lo sapevi che quasi 15500 recensioni si riferiscono al distretto turistico territoriale Isole ed Arcipelaghi di Sicilia? La sua destination reputation raggiunge quota 8.4. (Fonte: Elaborazioni Pythia e Figaro Brand Reputation)

#LoSapeviChe: Borghi Marinari

DR_logo-1Lo Sapevi Che la destination reputation del distretto turistico tematico dei Borghi Marinari Siciliani raggiunge la media di 8,4 su un totale di 9991 recensioni? (Fonte: Elaborazioni Pythia e Figaro Brand Reputation)

Cos’è la Destination Reputation

Le moDestination Reputation Grafico Cattura 6 blutivazioni del forte impatto del web sul turismo vanno ricercate nella condivisione online delle esperienze di viaggio dei turisti capaci di generare reti di passaparola digitale che risultano determinanti nella costruzione della reputazione di una destinazione.

Difatti, la destination reputation è la considerazione e la credibilità di un dato territorio costituita dall’insieme di tutte le informazioni generate da coloro che visitano la destinazione e condivise attraverso il web prima, dopo e durante l’esperienza di viaggio. Continua a leggere

Libro: Turismo e Reput’azione

Roberta Milano, Francesco Tapinassi, Turismo e Reput’azione. Online reputation management per imprese ricettive, ristorative e destinazioni turistiche, Maggioli 2013

Turismo e reputazioneLe recensioni online si sono trasformate nelle armi a doppio taglio con le quali i travel manager si scontrano tutti i giorni. Risulta così essenziale capire cosa ci sta dietro ogni singolo commento rilasciato in rete al fine di poter direzionare al meglio la reputazione del proprio albergo, ristorante o destinazione turistica. Il testo infatti accompagna il lettore, attraverso una lettura facile ma ricca di contenuti, soffermandosi su 50 case study di successo ed un intero capitolo dedicato alla relazione tra la web reputation e il revenue management.

Il primo passo: Ascoltare la Rete

I Mercati sono Conversazioni” è questa la prima tesi del Cultrain Manifesto che ha gettato le basi per comprendere un’economia che cambia e si evolve insieme alla persone. Se da un lato troviamo infatti un mercato composto da consumatori sempre più attenti e responsabili, dall’altro l’avvento della rete come strumento di massa ha favorito l’incontro di questi abbattendo tutte quelle barriere legate alle distanze o alle differenze linguistiche. Una grande piazza insomma dove poter dire la propria, e se poi notiamo che una volta su cinque si parla di marche ed abitudini d’acquisto, possiamo facilmente dedurre come tutte queste informazioni diventano importanti per le aziende che non hanno più bisogno di organizzare lunghi e noiosi focus group o questionari per cercare di valutare il proprio operato, la rete fornisce tutto e non risparmia nessuno.

Continua a leggere

Scusi Internet, ha un minuto?

Online-In-60-SecondsCiao che fai?”

Mmm … niente di particolare, sono su Internet

A quanto pare però, “niente di particolare” nel World Wide Web vuol dire tante cose: clicchiamo “mi piace” su un contenuto Facebook, retwittiamo, inviamo e/o inoltriamo e-mail, nel frattempo un video attende di caricarsi mentre ascoltiamo una playlist su Spotify o su You Tube e carichiamo le foto delle ultime vacanze su Instangram. Continua a leggere

Tesi: Destination Reputation in Online Media

E. Marchiori,  Destination reputation in online media: covered topics and perceived online dominant opinion, Ph. D. in Communication Sciences, Faculty of Communication Sciences, Università della Svizzera italiana, December 2012.

L’evoluzione dell’influenza delle opinioni pubbliche conseguente all’utilizzo della Rete ed al successo dei social media pone ai manager del campo turistico una nuova sfida. I siti di review e  l’importanza del passaparola digitale costituiscono le prime fonti di informazione per chi ha in programma una vacanza ed ancor di più rappresentano un fattore determinante nella scelta  di una destinazione. Questa tesi indaga l’opinione dominante percepita in Rete attraverso il monitoraggio delle discussioni online e la loro analisi al fine di comprendere come queste hanno modificato la natura del destination marketing.

La netnografia per la web reputation

Netnografia è un termine coniato dal sociologo e marketer Robert Kozinets nel 2010, rappresenta un metodo di ricerca qualitativa finalizzata allo studio delle community on line.

Per poter spiegare però questa disciplina, dobbiamo fare un passo indietro e cercare di definire la Etnografia; questa infatti cerca di comprendere gli usi ed i costumi di una determinata comunità (riti, rituali, cerimonie, norme, valori, ecc.) attraverso un ascolto diretto dei vari attori. Continua a leggere

Paper: Online Reputation of Tourism Destinations

A. Inversini, E. Marchiori, C. Dedekind, L. Cantoni, Applying a Conceptual Framework to Analyze Online Reputation of Tourism Destinations, in Ulrike Gretzel Rob Law & Matthias Fuchs (eds.), Information and Communication Technologies in Tourism 2010 (Proceedings of the International Conference in lugano, February 2010)

Le informazioni non ufficiali generati dagli utenti online competono con ampio margine di reputazione su quelle fornite dai managers incaricati di attuare strategie riguardanti le destinazioni. Il modello DORM – Destination Online Reputation – costituisce il quadro concettuale per l’analisi della reputazione sfruttando l’ingente quantità di contenuti generati dagli utenti online. Ricercando online la destinazione “Londra” il modello è stato testato ed ha dimostrato la sua validità nel comprendere e gestire la reputazione online di una destinazione. Qui lo studio.

Progetto Dest-Rep

barreIl progetto Destination Reputation, promosso da Evols in partnership con Telecom Italia e l’Università degli Studi di Catania, viene ammesso a pieni voti al bando Start Up del 10 Maggio 2013 finanziato dal Ministero dell’Istruzione, dell’ Università e della Ricerca (MIUR). L’idea di fondo? Creare uno strumento di integrazione al fine di identificare la brand reputation di una destinazione turistica attraverso l’utilizzo di tecniche innovative sia di data management che di data integration, in grado di gestire la grande varietà di fonti informative legate ai commenti, giudizi, valutazioni (presenti sui portali di prenotazione, sui social network, sui siti web dedicati, sulle news, ecc.) sulla qualità dei servizi turistici, delle risorse turistiche e in generale delle destinazioni. Continua a leggere