Archivi tag: studi e ricerche

Ci Trasferiamo

DR_logo-1Facciamo le valigie, ma non partiamo in vacanza, ci spostiamo soltanto su un altro sito. Tutti i contenuti già presenti su questo blog li stiamo trasferendo su www.destinationreputation.it, dove oltre ad una nuova ed accattivante veste grafica troverete nuovi studi e ricerche sui vari elementi che compongono la reputazione di una destinazione. Non mancheranno altri case studies costruiti grazie alle piattaforme tecnologiche Pythia e Figaro Brand Reputation.

Stay Tuned!

Annunci

Libro: Turismo e Reput’azione

Roberta Milano, Francesco Tapinassi, Turismo e Reput’azione. Online reputation management per imprese ricettive, ristorative e destinazioni turistiche, Maggioli 2013

Turismo e reputazioneLe recensioni online si sono trasformate nelle armi a doppio taglio con le quali i travel manager si scontrano tutti i giorni. Risulta così essenziale capire cosa ci sta dietro ogni singolo commento rilasciato in rete al fine di poter direzionare al meglio la reputazione del proprio albergo, ristorante o destinazione turistica. Il testo infatti accompagna il lettore, attraverso una lettura facile ma ricca di contenuti, soffermandosi su 50 case study di successo ed un intero capitolo dedicato alla relazione tra la web reputation e il revenue management.

Paper: Online Reputation of Tourism Destinations

A. Inversini, E. Marchiori, C. Dedekind, L. Cantoni, Applying a Conceptual Framework to Analyze Online Reputation of Tourism Destinations, in Ulrike Gretzel Rob Law & Matthias Fuchs (eds.), Information and Communication Technologies in Tourism 2010 (Proceedings of the International Conference in lugano, February 2010)

Le informazioni non ufficiali generati dagli utenti online competono con ampio margine di reputazione su quelle fornite dai managers incaricati di attuare strategie riguardanti le destinazioni. Il modello DORM – Destination Online Reputation – costituisce il quadro concettuale per l’analisi della reputazione sfruttando l’ingente quantità di contenuti generati dagli utenti online. Ricercando online la destinazione “Londra” il modello è stato testato ed ha dimostrato la sua validità nel comprendere e gestire la reputazione online di una destinazione. Qui lo studio.

Libro: Tourism Branding

Liping A. Cai, William C. Gartner, Ana María Munar, Tourism Branding: Communities in Action, Emerald Group Publishing 2009

Tourism BrandingStudi accademici hanno dimostrato come il marketing della destinazione sia una materia complessa che punta a coinvolgere e soddisfare turisti sempre più esigenti e preparati. Il testo però, innovativo per il suo genere, considera non solo la soddisfazione dei turisti consumatori del territorio ma anche i residenti che influenzano non poco l’immagine della destinazione. Costruito sulle fondamenta teoriche con le scoperte empiriche e casi pratici, questo libro raccoglie diversi punti di vista e propone un dialogo intellettuale e aperto tra accademici e professionisti del settore.

Libro: Destination Branding

Nigel Morgan, Annette Pritchard, Roger Pride, Destination Branding, Routledge 2012

Destination Branding Case historyOggi sono molte le destinazioni che adottano tecniche di branding al fine di differenziare la propria identità (territoriale e culturale) e sottolineare l’unicità del prodotto. Il testo si focalizza così su una serie di casi internazionali cercando di trarne modelli replicabili ed azioni concrete dimostrando come l’attenzione alla brand reputaion porta ad escogitare soluzioni innovative e soddisfacenti per il territorio.

Libro: Destination Branding for Small Cities

Bill Baker, Destination Branding for Small Cities: The Essentials for Successful Place Branding, Destination Branding Book 2007

Destination Branding for Small CitiesRisulta ancora difficile identificare un territorio come un brand unico e distintivo, che spende il proprio nome all’interno di un mercato veramente ampio e ricco. Il testo, attraverso esempi di casi concreti e strumenti collaudati, propone modelli e liste di controllo per lanciare un marchio territoriale unico e coeso. È quindi la cooperazione tra gli attori del territorio la chiave del successo e la base per una strategia di promocommercializzazione che punta ad soddisfare chi vive il territorio ed attrarne dei nuovi.

Libro: Il nuovo marketing dei sistemi territoriali

M. Mailander, Il nuovo marketing dei sistemi territoriali. Scenari, storie di successo, modelli concreti per creare brand destination vincenti,  Il Sole 24 Ore 2012

Il Nuovo Marketing dei sistemi territorialiCostruire un piano strategico territoriale che riesca a seguire ed anticipare il mercato e le sue tendenze è la sfida più grande che i destination manager si ritrovano ad affrontare tutti i giorni. Il testo vuole allora dare un aiuto a tutti quelli che si occupano della destinazione proponendo delle riflessioni e studi accademici attraverso la spiegazione di modelli replicabili, soluzioni efficaci attraverso la spiegazione di alcuni casi di benchmark e case istory di successo, il tutto arricchito da interviste e testimonianze dirette.

Libro: Destination Building

Antonio Minguzzi, Angelo Presenza, Destination building. Teorie e pratiche per il management della destinazione turistica, Pearson 2010

Destination BuldingNell’ultimo decennio si è compreso l’importanza della rete e di un’economia basata sulla partecipazione attiva dei vari attori locali. Un territorio deve quindi riconoscere le proprie potenzialità e stimolare i vari operatori a sviluppare nuove strategie di promocommercializzazione per un immagine territoriale coesa. L’opera vuole così illustrare l’importanza di un piano strategico e operativo degli interventi delineando indispensabili logiche di governance.

Libro: Destination Branding

Elena Candelo, Destination branding. L’immagine della destinazione turistica come vantaggio competitivo, Giappichelli 2009

Destination Branding

Costruire una Destination Brand di successo non è certo cosa da poco. Le strategie sono diverse e devono tenere in considerazione sia l’aria geografica e sia tutti gli attori che operano all’ interno del territorio (queste imprese pubbliche o private). Il testo cerca di far comprendere al lettore l’importanza di riuscire a trasmettere emozioni positive pur conservando l’identità dei luoghi, cercando di migliorare l’immagine percepita al fine d’influenzare positivamente sia turisti che investimenti futuri.